La distillazione

 

Distillazione e Oli essenziali


Gli oli essenziali destinati all'Aromaterapia devono essere totalmente puri per agire in funzione della sinergia dei loro costituenti chimici.  Oltre agli oli essenziali, la distillazione delle piante aromatiche tramite il vapore acqueo, permette la produzione di acque floreali, dette anche idrolatti o acque aromatiche. Esse contengono delle molecole aromatiche in stato di dispersione in questa miscela acquea. Le proprietà delle acque floreali sono complementari a quelle degli oli essenziali.


La loro buona conservazione è ampiamente migliorata nel passaggio tradizionale negli alambicchi in rame.
I loro utilizzi corrispondono alle proprietà generalmente riconosciute degli oli essenziali : potere antisettico, cicatrizzante, desodorizzante, vivificante, rilassante. 
L'Aromaterapia non ha effetti secondari in uso normale e secondo le indicazioni del vostro terapeuta.

 

 

Il termine olio essenziale corrisponde alla parte oleosa ottenuta con la distillazione a vapore di piante (o parti di piante) fresche, in corso di disidratazione, o secche. Per produrre un buon olio essenziale, una pianta deve possedere tre qualità: deve essere sana, pulita e sicura. Per ottenere un olio essenziale di qualità, la distillazione deve essere condotta con delicatezza e calma, sino a quando l’olio essenziale inizia a fuoriuscire dalla serpentina dell’alambicco. Il vapore che passa attraverso le piante, oltre a trascinare con sè gli oli essenziali, si carica di molecole aromatiche e diventa dopo la condensazione un idrolatte o acqua floreale. Le proprietà di queste acque sono complementari a quelle degli oli essenziali. Gli oli essenziali sono vettori di energia, longevità e benessere.
 

 

Gli oli essenziali sono costituiti da decine di principi attivi che agiscono sinergicamente in modo efficace e potente in numerosi ambiti della vita quotidiana.  Gli oli essenziali hanno un potere purificante notevole, agiscono sulla nostra ricarica d’energia e sono riequilibranti.  E’ per queste ragioni che il loro utilizzo nella cosmetica e nell’igiene è così benefico. Tuttavia bisogna utilizzarli con le precauzioni d’uso e con buon senso (verificare sempre le contro-indicazioni), raddoppiando la prudenza durante la gravidanza e l’allattamento.

L' Aromaterapia non ha effetti secondari se utilizzata normalmente e secondo i consigli del vostro medico, farmacista, terapeuta. Come regola generale gli oli essenziali non vanno utilizzati puri, non vanno sovra dosati (si utilizzano a goccia), evitando di ingerirli o di strofinarli sulle mucose o sugli occhi: in caso di irritazione sciacquare con l’aiuto di cotone imbevuto da un olio vegetale.